Home > Eventi > Educazione Stradale anche in lockdown

Educazione Stradale anche in lockdown

20.05.2020

Le difficoltà per la situazione di emergenza sanitaria non hanno frenato l’entusiasmo e la partecipazione degli studenti della provincia di Vicenza coinvolti nella sesta edizione del progetto “La strada giusta”. Da poco conclusa, senza la consueta cerimonia finale, l’iniziativa per la promozione della cultura giuridica, della legalità e della formazione in tema di sicurezza stradale ha visto la partecipazione di oltre mille studenti delle classi terze e quarte degli istituti superiori. Durante i tre cicli di incontri formativi, che si sono svolti prima dell’emergenza covid-19 negli uffici scolastici territoriali di Vicenza, Noventa Vicentina, Schio, Arzignano e Lonigo, i giovani hanno potuto confrontarsi con relatori delle Forze di polizia, con istruttori di guida delle autoscuole dell’ACI Vicenza, con testimonial vittime di incidenti stradali che hanno segnalato loro gli errori più frequenti alla guida, i comportamenti corretti da tenere sulla strada e in caso di incidente stradale per prestare il primo soccorso. In una seconda fase, gli studenti hanno lavorato a progetti di comunicazione producendo spot video e slogan, con l’utilizzo dello smartphone, in tema di sicurezza stradale. I lavori per questa edizione sono stati centrati sul tema: “QUELL’ATTIMO DI STUPIDITÀ” Quando il: “Ma sì, è solo un istante” può costare molto caro! La fase di giudizio degli spot si è svolta in video conferenza. Il primo premio è stato assegnato al Liceo Lioy di Vicenza, per il coinvolgente metodo di animazione e la passione dimostrata nella realizzazione del videoclip.

Il secondo e il terzo premio sono stati attribuiti all’Istituto Einaudi di Bassano del Grappa, per la chiarezza del messaggio e l’incalzante ritmo rappresentativo, e all’Istituto Galilei di Arzignano, per la forza del messaggio e l’intensa emotività del video.

Il premio speciale della critica, offerto dall’ACI Vicenza, è stato assegnato a un altro gruppo di studenti del Liceo Lioy, per la creatività e la ritmica incalzante del videoclip realizzato, che si caratterizza per efficacia ed energia.

Alle scuole vincitrici è stato attribuito un premio in denaro offerto dalla Fondazione delle Banche di Credito Cooperativo di Vicenza.

L’iniziativa è stata promossa dalla Prefettura e dall’Ufficio Scolastico (Provveditorato agli Studi), in collaborazione con il Comando Provinciale dei Carabinieri, la sezione di Polizia Stradale, il Comando Provinciale dei Vigili del fuoco, il Suem 118, l’ACI Vicenza, il Comando di Polizia locale e i consorzi di Polizia locale di Schio, Lonigo, Arzignano e Noventa Vicentina, con il sostegno dei Lions Club e della Fondazione delle Banche di Credito Cooperativo di Vicenza.