Vai direttamente ai contenuti

Home > Eventi Sportivi > Trofeo Rally ACI Vicenza: è l’ora di Scorzè

Trofeo Rally ACI Vicenza: è l’ora di Scorzè

31.07.2020

Sta per terminare la lunga e forzata pausa anche per il Trofeo Rally ACI Vicenza che, all’imminente Rally Città di Scorzè, vedrà riaccendersi la sfida per le auto storiche e dare il via a quella per le auto moderne.

Organizzato dall’Automobile Club Vicenza in collaborazione con la Scuderia Palladio Historic, il Trofeo ha forzatamente rivisto il calendario dopo le variazioni dovute all’emergenza generata dal Covid-19, riuscendo a mantenere, sia per le auto moderne quanto per le storiche, tre gare valide e a Scorzè scenderanno in lizza entrambe le categorie.

Sono diciannove i conduttori iscritti, tredici "moderni" e sei "storici; undici i piloti e otto i navigatori.

Sarà gara molto importante soprattutto per gli iscritti nelle affollate classi R5 e R2B, visti i tanti punti in palio che faranno sicuramente gola ad Alessandro Battaglin e Selena Pagliarini su Peugeot 208, mentre Andrea Dal Ponte, che a Scorzè conta quattro successi assoluti, si affiderà alla Skoda Fabia. In classe R2B, l’unico accreditato a marcare punti è il navigatore Christian Camazzola.

Situazione diversa per le auto storiche per le quali la gara veneziana sarà la seconda del Trofeo, avendo disputato la prima lo scorso febbraio in occasione del Lessinia; in questa categoria, a trarne il maggior profitto potrebbe essere Gianluigi Baghin con l’Alfa Romeo Alfetta GTV, unico ad esser andato a punti nel primo appuntamento e che, vista l’assenza dei primi della classifica assoluta, potrebbe approfittarne ed allungare decisamente prima dell’ultimo round al Città di Bassano di fine settembre. Da tenere d’occhio anche Andrea Marangon, vincitore delle due edizioni recenti del rally storico.

Il programma di gara prevede le verifiche e lo shakedown sabato 1 e lo svolgimento della gara domenica 2 agosto: due le prove da percorrere tre volte per una quarantina di chilometri cronometrati. Partenza ed arrivo dal centro di Scorzè.

 

Informazioni e documenti al sito web www.palladiohistoric.it

 

 

(immagine realizzata di Videofotomax)